AMA

AMA

 

Sei in: Home   Ecologia  ACCESSORI  Tubazioni flessibili  Per carburante e acqua  Condizioni di acquisto

Condizioni di acquisto

CONDIZIONI GENERALI D'ACQUISTO

AVVERTENZA - Le "Condizioni Generali di Acquisto" qui di seguito riportate debbono intendersi a tutti gli effetti parte integrante dell'ordine. Eventuali lausole inserite nel testo dell'ordine ed aventi lo stesso titolo annullano e sostituiscono i corrispondenti articoli citati nel presente allegato.

1. PREMESSA : L'accettazione dell'ordine implica l'accettazione e l'osservanza di tutte le condizioni, norme, tabelle, dati, specifiche e disegni citati e/o allegati all'ordine stesso, oltrechè l'annullamento di tutte le condizioni di vendita del Fornitore. Se nel corso della lavorazione si evidenziassero imperfezioni ascrivibili a documenti tecnici errati, ad attrezzature o materiali difettosi forniti dalla Committente, il Fornitore deve darne immediata comunicazione al Committente stesso ed accordarsi con lui prima di procedere alla loro eliminazione.

2. DISEGNI ED ALTRI DOCUMENTI TECNICI ED ATTREZZATURE SPECIFICHE : I disegni, capitolati ed eventuali altri documenti tecnici, nonchè i modelli, i campioni e le attrezzature specifiche che la Committente mette a disposizione del Fornitore restano di proprietà della Committente e possono venire usati soltanto per l'evasione dell'ordine.

3. APPROVVIGIONAMENTO DEL MATERIALE : È in facoltà della Committente pretendere dal Fornitore la documentazione attestante la qualità del materiale approvvigionato. La Committente rimane proprietaria del materiale eventualmente fornito ma è fatto obbligo al Fornitore di assicurare il materiale stesso contro i rischi di incendio e se richiesto anche di furto, o con polizza specifica o facendolo rientrare nella polizza di assicurazione generale dello stabilimento.

4. TOLLERANZE DI QUANTITÀ : La Committente è tenuta ad accettare unicamente i quantitativi dei prodotti ordinati. l ricevimento verrà riconosciuto dal personale della Committente o da altre persone da uest'ultima espressamente incaricate. Varranno le quantità qualità e/o pesi riconosciuti all'arrivo. Eventuali eccedenze o discordanze, se non accettabili, verranno respinte in porto assegnato. Eventuali tolleranze sulla quantità devono essere in ogni caso pattuite espressamente.

5. MANCANZA DI CONFORMITÀ DELLA MERCE AL PATTUITO : In relazione a quanto previsto dall'art. 1495 C.C. il reclamo per vizi o difetti, potrà essere fatto in qualunque tempo, posteriormente alla ricezione della merce purchè entro 12 mesi dalla data di consegna, anche se la medesima merce fosse già stata messa in lavorazione ed anche se le fatture relative alla merce fossero già state pagate. I danni conseguenziali diretti subiti e/o provocati da vizi o difetti dei materiali forniti saranno addebitati al fornitore.

6. TRASFERIMENTO DEL RISCHIO : I materiali si intendono sempre consegnati presso il magazzino della Committente, anche se le spese di trasporto sono a carico della Committente stessa. Il trasferimento del rischio del Fornitore alla Committente ha luogo unicamente all'atto della consegna della merce nello (negli) stabilimento(i) della Committente.

7. TERMINI DI CONSEGNA : I termini convenuti per la consegna ed indicati sull'ordine sono tassativi. Sono perciò da escludersi, oltre ai ritardi, anche gli anticipi rispetto alle consegne periodiche concordate.

8. RITARDI DI CONSEGNA E PENALITÀ RELATIVE : Manifestandosi cause di ritardo, il Fornitore dovrà darne tempestiva notifica segnalando per iscritto alla Committente, l'insorgere ed il cessare delle stesse motivandole in dettaglio.
Le penalità per ritardata consegna sono valide solo se stipulate per iscritto all'emissione dell'ordine.
I ritardi nelle consegne (anche parziali) imputabili al Fornitore, danno titolo alla Committente, a sua discrezione, salvo il diritto al risarcimento dei maggiori danni, di:
a) insistere nell'adempimento delle obbligazioni assunte dal Fornitore;
b) applicare le penali pattuite salvo documentabili cause di forza maggiore secondo quanto previsto dalle vigenti disposizioni di Legge.
c) ritenere annullato di pieno diritto l'ordine rifiutando la fornitura, nel qual caso basterà che la Committente ne dia notizia al Fornitore, essendo la Committente stessa esonerata dall'offerta di cui al primo capoverso dell'Art. 1517 C.C.
d) approvvigionare altrove ed in qualunque tempo il materiale della fornitura (e ciò anche all'infuori dei casi previsti dall'Art. 1516 C.C.) a rischio e pericolo del Fornitore.
In tale caso la Committente avrà il diritto alla differenza tra l'ammontare di tutte le spese ed oneri occorsi per l'acquisto, nessuno escluso od eccettuato, ed il prezzo convenuto, oltre al risarcimento dell'eventuale maggior danno.

9. SOLLECITI : Incaricati della Committente potranno effettuare il sollecito della fornitura nelle sue diverse fasi, pertanto il Fornitore concederà agli stessi, il libero accesso in ogni momento nelle proprie officine e darà loro le informazioni ed assistenza necessaria allo svolgimento dei loro compiti. Il Fornitore si impegna ad ottenere analogo permesso dai suoi subfornitori.

10. COLLAUDI ENTI UFFICIALI : Sarà cura del Fornitore espletare, con la dovuta tempestività, tutte le pratiche relative alla approvazione e/o collaudi stabiliti, per legge da parte degli Enti proposti dalle Autorità Governative (A.N.C.C. E.N.P.I. ecc.) per gli apparecchi e la loro installazione e ciò indipendentemente dagli altri collaudi previsti. Il Fornitore sarà responsabile di eventuali ritardi, sia nella fase di approvazione che nella fase di collaudo che in quella di rilascio dei certificati necessari, nè eventuali ritardi di tali Enti potranno essere considerati quali cause di forza maggiore ai fini previsti dal paragrafo 8 b) RITARDI DI CONSEGNA.

11. PREZZI : I prezzi indicati nell'ordine si intendono fissi ed invariabili anche in presenza di eventuali aumenti dei costi dei materiali o della mano d'opera.

12. IMBALLAGGIO : I mezzi di imballo verranno definiti a cura e responsabilità del Fornitore in base alle esigenze dei trasporti per ferrovia o su automezzi ed alle necessità di movimentazione negli impianti della Committente.

13. FATTURE, AVVISI DI SPEDIZIONE : Le fatture devono contemplare i materiali di un solo ordine e soggetti alla medesima aliquota I.V.A.
Sulle stesse dovrà essere riportato:
- il numero e data dell'ordine;
- l'elencazione dei materiali nella progressione degli avvisi di spedizione;
- destinazione della merce;
- quantità e descrizione dei materiali o delle prestazioni;
- il numero della posizione e unità di misura;
- il prezzo unitario e totale;
- se si tratta di fatturazione in conto o a saldo dell'ordine.
Il Fornitore assume l'obbligo di emettere le fatture entro i termini e secondo le disposizioni di legge.

14. PAGAMENTI ED INADEMPIENZE : La Committente dovrà procedere al pagamento nel modo ed alla scadenza pattuiti, subordinatamente all'osservanza, da parte del Fornitore, delle modalità indicate nell'ordine.
L'accertamento di inadempienza da parte del Fornitore dà diritto di ritenere i pagamenti che fossero aturati per prestazioni anteriori, anche se non relativi all'ordine in garanzia infruttifera contro le onseguenze dell'inadempienza del Fornitore. Ciò sino al momento in cui l'importo di tali danni non sarà di comune accordo definito tra le parti. Resta espressamente convenuto che il credito derivante dalla fornitura non potrà essere oggetto di cessione o di delegazione sotto qualsiasi forma.

15. GARANZIA : Il Fornitore garantisce il prodotto fornito da qualsiasi difetto dipendente da lavorazioni errate o non conformi al pattuito oppure da materiale usato (anche se fornito dalla Committente) per il periodo di 12 mesi dalla messa in esercizio, fino ad un massimo di 18 mesi dalla consegna del prodotto stesso da parte del Fornitore. Tuttavia, quando i difetti siano dovuti a vizi occulti del materiale fornito dalla Committente, il Fornitore è sollevato da qualsiasi onere.
Il benestare alla spedizione da parte degli ispettori e/o dei Rappresentanti della Committente dopo che la verifica abbia avuto luogo nello stabilimento del Fornitore, non si intende liberativo nè manleverà il fornitore dalle responsabilità inerenti la garanzia.
Per la denuncia dei difetti al Fornitore la Committente non è tenuta all'osservanza dei termini di cui agli Art. 1495 (1° capoverso) e 1667 (2° capoverso) C.C. Se nel periodo di garanzia si riscontrassero i difetti definiti al primo periodo del presente paragrafo, il Fornitore è tenuto, a scelta della Committente, alla modifica o alla riparazione o alla sostituzione gratuita dei pezzi difettosi o non conformi; il tutto nel minor tempo possibile.
La garanzia del Fornitore non si estende ai pezzi che risultassero manomessi, riparati da terzi o tilizzati non conformemente alle condizioni d'impiego previsto.
Le spese di trasporto che si rendessero necessarie per effettuare le sostituzioni, modifiche e/o riparazioni si intendono a carico del Fornitore così come tutte le spese per riparazioni e/o modifiche qualora queste avvengano c/o Stabilimento dello stesso. Resteranno invece a carico della Committente le spese relative a prestazioni di personale del Fornitore qualora effettuate per le necessarie sostituzioni e(o modifiche presso lo stabilimento della Committente. In caso si modifiche e/o riparazioni, il Fornitore dovrà ottenere il preventivo benestare della Committente prima della loro esecuzione. La garanzia per la parte sostituita avrà la durata di 12 mesi a partire dalla data dell'eventuale sostituzione. Qualora però, nonostante tali modifiche, sostituzione e/o riparazioni, le apparecchiature e/o materiali non rispondessero a quanto convenuto, le apparecchiature e/o materiali stessi dovranno essere sostituiti a completa cura e spese del Fornitore nel minor tempo possibile.

16. ANNULLAMENTO DELL'ORDINE E SOSPENSIONE : Sarà facoltà e discrezione della Committente annullare l'ordine in oggetto, o sospenderlo in tutto o in parte, al verificarsi di circostanze tali da determinare un mutamento rilevante delle condizioni che portarono alla stipula dell'ordine medesimo.

17. DIRITTI DI PROPRIETÀ INDUSTRIALE : Con l'accettazione dell'Ordine il Fornitore manleva pecificatamente la Committente da ogni rivalsa e/o onere circa l'adozione nella fabbricazione i materiali o apparecchiature di brevetti o licenze di provati e garantisce la leceità d'uso o del commercio di quanto fornito sia in Italia che all'estero. Si assume in ogni caso la responsabilità e l'onere di definire a sua totale cura e spese eventuali controversie promosse da terzi che dovessero sorgere su tale materia. Il Fornitore è sollevato da ogni garanzia quando la progettazione e/o tecnologia siano fornite dalla Committente, la quale, in tal caso, si assume la responsabilità e l'onere di definire eventuali controversie promosse da terzi che prestino violazioni di diritti di proprietà industriale.

18. RISPETTO DELLE LEGGI :
a) Nello svolgimento di qualsiasi attività in nome o per conto della Committente secondo le clausole di questo ordine e/o di ogni sua eventuale futura modifica, il Fornitore è tenuto a rispettare scrupolosamente tutte le leggi e regolamenti vigenti.

b) Il Fornitore dovrà operare in modo che tutte le note (fatture, addebiti, accrediti, rendiconti ecc.) inviate alla Committente, come previsto in questo ordine e/o in ogni caso eventuale futura modifica riflettano in modo appropriato i fatti relativi a tutte le attività e operazioni eseguite per conto della Committente sì da metterla in grado di effettuare con completezza ed accuratezza qualsiasi registrazione e documentazione.

c) Il Fornitore dovrà prontamente informare la Committente appena venisse a conoscenza di qualsiasi circostanza in cui, per qualsivoglia ragione, gli obblighi di cui al punto a) e b) del presente articolo non fossero stati rispettati supplendo tempestivamente, ove possibile, alle deficienze riscontrate.

19. FORO COMPETENTE : Le parti dichiarano che in caso di controversia giudiziale sarà esclusivamente competente per territorio il Tribunale di Treviso e ciò ai sensi dell'art. 28 c.p.c.